Riporto un articolo della sezione Motori di La Nazione del 17 gennaio 2017

RENAULT batte di cinque punti il mercato italiano, che diventa il terzo della casa francese dopo Francia e Germania. Con un attacco fatto di nuovi prodotti e strategie vincenti, i marchi Renault e Dacia hanno fatto registrare numeri record nel 2016; a fronte di un mercato che è cresciuto del 18 per cento i due marchi della casa francese hanno messo a segno una crescita del 23 per cento, raggiungendo la quota di mercato del 9,3 per cento, la più alta degli ultimi 32 anni. Ancora meglio il fatturato di 2,969 miliardi di euro, con un incremento del 30,9 per cento. Risultati che riempiono d’orgoglio il management della filiale italiana, che ha voluto fare un punto con la stampa per ripercorrere un anno vincente e dare qualche anticipazione sul 2017.

PER QUANTO riguarda il marchio della losanga, nel 2016 ci sono state 136.437 immatricolazioni, con un incremento del 28 per cento sul 2015. Risultato ottenuto grazie al rinnovo dei segmenti C e D della gamma, iniziato a gennaio con il lancio di Talisman berlina e seguito da quello di Mégane berlina e poi Talisman Sporter, Nuova Clio, Mégane Sporter e Nuova Scénic, oltre alle serie limitate Hypnotic dei cross-over Captur e Kadjar. Al di là del record di immatricolazione spunta un altro aspetto interessante per Renault, ovvero che la scelta dei clienti si è rivolta su allestimenti e dotazioni di fascia alta piuttosto che su quelli d’accesso.

LA NUOVA Clio ha dato le maggiori soddisfazioni e grazie alle sue 47.378 immatricolazioni è risultata l’auto straniera più venduta in Italia.

Renault Nuova Clio 2016

Quest’anno nel segmento saranno presentati altri sei modelli, concorrenza che non spaventa il direttore generale della sede italiana, Bernard Chrétien: «La Clio – spiega – non ha nessun contenuto in meno rispetto alle novità di quest’anno e per questo puntiamo a risultati importanti anche nel 2017».

Dacia ha registrato 52.253 immatricolazioni, con una crescita in volumi del 12 per cento, che vale il miglior risultato sul mercato italiano nel 2016. Successo dovuto a due modelli in particolare, Duster, l’auto più venduta della gamma con 22.362 unità, e Sandero, seconda con 21.169 pezzi venduti ma con un incremento del 21 per cento. Grazie a questi risultati, l’Italia potrà sviluppare un progetto tutto suo all’interno della geografia Dacia; la versione pick-up del Dokker, che sarà lanciato nel primo quadrimestre del 2017.

Cosa ne pensi ?