La mia Renault Clio è del 2010 .

Quando la ordinai registrai il dominio di questo blog “lamianuovaclio.it”  sia perchè era la mia nuova auto, sia perchè il modello era abbastanza nuovo, non nuovo uscito ma aggiornato e moderno.

Adesso la vedo e la sento vecchia .

Sono passati 6 anni (a proposito il prossimo mese devo fare la revisione), è uscita la serie 4 che ha diritto al titolo di “nuova clio”, mentre la mia serie 3 ormai è passata.

Ma non è una questione di anni (che non sono tantissimi, l’altra auto ho iniziato a considerarla vecchia dopo 12 anni) o di modello passato .

Guardo la mia Clio, la guido e la trovo vecchia .

Le auto in vendita adesso nella stessa fascia di prezzo in cui comprai la mia (andava di listino oltre i 15.000 euro, GPL allestimento Dynamique, la pagai poco più di 10.000 per l’incentivo rottamazione 2009 di 5.000 euro per il GPL) fanno apparire la mia Clio una vecchietta.




Auto nella fascia di prezzo di circa 10.000 euro in vendita adesso sono elettronicamente accessoriate, con connessioni a smartphone, tablet interattivi con schermo touchscreen e servizi di comunicazione come la lettura degli SMS.

Hanno non solo i sensori di parcheggio, ma addirittura la telecamera posteriore, sensore crepuscolare e climatizzatore automatico.

Di fronte a tutto questo la mia Clio mi appare di un’altra generazione, una arzilla vecchietta, perchè il motore è ottimo e ne sono molto contento, ma l’aspetto esteriore mostra una linea ormai fuori moda e gli accessori che un tempo erano lusso e quindi non ho, adesso si trovano nelle versioni base.

Considerato che già poco tempo dopo l’acquisto mi sono accorto che non era l’auto perfetta per me, avrei dovuto comprare la versione familiare, adesso sarei pronto ad abbandonare la mia cara vecchia Clio .

Non è nei piani, non è economicamente conveniente, l’auto nei miei programmi deve durare almeno 10 anni prima di sostituirla, non ha una buona valutazione e non ho i soldi per comprare un’auto nuova avendo appena acceso il mutuo per la casa nuova, ma mi deprime guidare un’auto vecchia.

quotazione clio terza serie
quotazione AlVolante.it

2 thoughts on “La mia vecchia Clio

  1. Caro Salvatore, anch’io comprai una Clio ad Ottobre 2010, perché mi serviva una Euro5 per poter girare per Roma liberamente. La Concessionaria vicino casa mia (debbo poterla raggiungere a piedi quando le lascio l’auto) aveva al momento -la volevo assolutamente bianca per il calore assorbito durante le soste- solo una Clio 20° Anniversario 1.2 TCE e la presi. Me ne sono innamorato (quel “turbino” sotto il piede è una favola!), ma soprattutto mi sono attaccato morbosamente al Tom-Tom integrato, veramente comodo (anche se le strade sgombre di Roma le conosco meglio io, eh eh).
    Ora sono COSTRETTO a lasciarla, perché mi serve una Euro6, e mi piange il cuore. Pensa che, essendo in pensione e con molti acciacchi (viaggio poco se non in città), ho appena finito 22.000 km (sì, hai letto bene). L’auto è perfetta quindi di meccanica mentre invece ha una ammaccatura per parte sui due spostelli posteriori (girando molto per Roma e per garage a ore è fatale), e già so che dandola indietro mi rapineranno, ma i pochi parenti che sanno che ha VERAMENTE 22 mila km non sono interessati data l’età, e non mi fido molto di vendite private.
    Ti seguo sin dal lontano 2011 credo, e ricevo ancora i tuoi aggiornamenti. Vorrei chiederti un consiglio. Io ho l’abbonamento al Tom-Tom, regolarmente rinnovato e aggiornato da allora (Mappe e Autovelox), l’attuale abbonamento mi scade a marzo 2017.

    Adesso, vendendo l’auto (e purtroppo prendendone una senza Tom-Tom):
    1-Debbo lasciare la flash-card inserita, anche se con il mio abbonamento?
    2-Se sì, come posso togliere TUTTI i miei dati personali dalla card?
    (con l’informatica me la cavo un po’, mi basterebbe sapere quali sono tutte le cartelle interessate dai miei dati).

    Grazie della pazienza e per questo tuo ottimo Sito (ricordo ancora la dritta del cofano da aprire solo con i tergicristalli a metà corsa!), e continuerò a seguirti, anche se forse dovrò passare ad un’altra Casa (l’unica Renault più piccola -deve poterla guidare anche mia moglie, ancora legata alla sua Matiz) perché la nuova Twingo ho scoperto avere quell’assurdo motore posteriore (in realtà interno alla vettura e con i bagagli sopra!!).
    “Sursum Clio”!
    Vittorio

  2. Ciao Vittorio, come mi piacciono i commenti particolareggiati come questo .
    Al momento però non so risponderti . Prima di tutto ci sono davvero dei dati personali nella SD ? Mi trovi impreparato. Magari appena ho tempo prendo la scheda ed esamino il contenuto .

    Per quanto riguarda il navigatore anche io lo reputo una invenzione eccezionalmente utile , ma come ho avuto modo di dire molte volte il carminat TomTom è tutt’altro che perfetto, anzi . Ho usato navigatori di concezione più vecchia eppure molto più precisi . Comprati un navigatore portatile per la tua nuova auto e non resterai deluso.

Cosa ne pensi ?