Dal 12 giugno scorso l’Italia si è adeguata agli standard europei e adesso per le nuove assicurazioni auto il massimale minimo è di 5 milioni di euro per i danni alle persone e 1 milione di euro per danni alle cose.

Questo significa che con l’assicurazione obbligatoria siamo un pò più coperti in caso di incidenti e sinceramente i valori mi sembrano adeguati a quelli che sono i costi di risarcimento. Ricordo che nel caso che i danni superino il massimale concordato con l’assicurazione siamo tenuti a rimborsare di tasca nostra la differenza nel malaugurato caso di un incidente con colpa.

Comunque io ho rinnovato l’assicurazione per la mia Clio esattamente 3 mesi fa, con i massimali minimi di allora, che erano esattamente della metà: 2,5 milioni + mezzo milione.

Per l’assicurazione auto faccio sempre un giro di tutte le compagnie online ed ogni anno scelgo il preventivo più conveniente. A marzo ho pagato 298 euro per la mia Clio 1.2 GPL 5 porte, classe bonus/malus 1  con la compagnia conte.it

Siccome ho sentito in televisione dirigenti di compagnie assicuratrici che asserivano che l’aumento dei massimali non si sarebbe tradotto in un automatico aumento dei premi assicurativi ho voluto fare una prova e ho guardato un po’ di preventivi come se dovessi rinnovare l’assicurazione oggi con i nuovi massimali.

Inserendo gli stessi dati con cui sono attualmente assicurato ho usato i preventivatori online ed ho facilmente scoperto che le assicurazioni auto sono aumentate di molto nonostante fosse affermato il contrario.

Adesso l’assicurazione dal prezzo più basso che riuscirei a stipulare è di ben 100 euro più alta di quella che ho fatto soli 3 mesi fa.

Il prezzo migliore di Zurich Connect (con cui sono stato assicurato molte volte) è di 393 euro, ma comprende una copertura obbligatoria per infortuni conducente del costo di 34 euro.

A seguire altre compagnie dai 420 euro in su fino ad arrivare agli oltre 800 euro annuali, mentre a marzo l’assicurazione dal costo più alto ricordo che passava di poco i 700 euro.

 Un aumento non indifferente quindi, anche se ciò che paghiamo in più lo vediamo chiaramente nel massimale aumentato. Però se è vero che adesso il massimale è adeguato ai valori europei, non lo sono i premi assicurativi e quelli italiani restano i più alti d’Europa.

Abbiamo le stesse garanzie quindi, ma a costo maggiore.




 

2 thoughts on “Aumento delle assicurazioni

  1. Le assicurazioni non hanno tutti i torti ad essere le più care d’Europa, dal momento che l’Italia è ai primi posti per numero di incidenti. L’unica cosa che mi sembra scorretta è dire di non aver aumentato i premi quando in realtà l’hanno fatto.
    Nel maggio scorso ho rinnovato l’assicurazione del ciclomotore, che è aumentata nonostante abbia guadagnato una classe di merito. L’assicurazione mi ha imposto il massimale di 5 milioni, dicendo che è aumentato per legge; non sapevo fosse dal 12 giugno, altrimenti avrei ribattuto.

  2. Avendo la fissa di voler comprare una moto, l’altro giorno ho spulciato un po’ di assicurazioni online e ho fatto dei preventivi.

    Per una honda hornet 600 del 2004, mi venivano proposti assicurazioni dagli 800 ai 1000 euro annui.

    Secondo me sono matti!

Cosa ne pensi ?