RC Auto Familiare: come funziona

Abbiamo sentito parlare molto della RC auto familiare, il meccanismo per cui la miglior posizione bonus/malus in famiglia si estende a tutti i familiari al momento del primo rinnovo. Sembrava che il disegno di legge fosse in difficoltà, osteggiata per interessi ma anche per problemi tecnici e per incoerenze a cui darà luogo, ma alla fine, all’ultimo giorno utile, la RC Auto familiare è nata.

L’Rc auto familiare entrerà in vigore come previsto il 16/02/2020.

Nel suo percorso formativo però oltre al bonus migliore che si estende a tuta la famiglia ha trovato anche un malus, un peggioramento delle condizioni di assicurazione, che scatto in caso di incidenti.

La norma così adattata non placa comunque la protesta dell’ Ania, l’Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici, ANIA, che parla di «norma ingiusta per gli assicurati» che favorisce chi ha più veicoli.

“L’ANIA ribadisce che la nuova disposizione sulla Rc Auto scardina definitivamente il sistema bonus/malus e, non attivando alcun intervento sugli oneri complessivi, opera solo una ridistribuzione dei costi degli incidenti con una diminuzione dei prezzi a favore delle famiglie che dispongono di più veicoli, a scapito di quelle che ne possiedono solo uno”

“Infatti – prosegue la nota – la cosiddetta RC auto familiare sfrutta la condotta “virtuosa” di uno soltanto dei familiari a prescindere dalla storia di guida degli altri membri della famiglia, peraltro anche se proprietari di mezzi di altra categoria con ben diverso rischio di sinistrosità (autocarri, moto…). E’ evidente che questo vanifica ogni incentivo di buon comportamento al volante, incrementando il rischio di maggiori incidenti stradali e, quindi, di potenziale incremento per tutti dei prezzi Rc Auto.

Il bonus/malus della RC auto familiare

Il decreto fiscale (Dl 124/2019) ha esteso le agevolazioni previste dal 2007 dalla legge Bersani (attribuzione della classe di merito maturata dal veicolo del conducente più “virtuoso” del nucleo familiare anche ai nuovi mezzi dello stesso tipo – auto con auto, moto con moto – che entrano nel nucleo) pure a mezzi di tipo diverso, a patto che non abbiano causato sinistri negli ultimi cinque anni.

I  benefici spetteranno anche sui veicoli già presenti nel nucleo familiare, non da subito ma dal rinnovo della polizza ora in corso.

Le famiglie quindi potranno assicurare tutti i mezzi con la classe di merito più bassa.  L’unica esclusione riguarda chi ha causato un sinistro con colpa nei cinque anni precedenti.

la miglior classe di bonus/malus passerà dai genitori ai figli con la nuova RC auto familiare

Nel caso in cui il beneficiario del contratto familiare con veicolo di diversa tipologia (presumibilmente se guida un auto e ha un incidente con moto o motorino) causi un incidente con danni superiori a 5.000 euro, potrà subire alla successiva stipula – solo lui e non gli altri familiari – un declassamento fino a 5 classi di merito.

La norma non è chiarissima. Sicuramente la società assicuratrice potrà applicare o non applicare il malus a sua discrezione e nella gradazione che ritiene opportuno, ma non mi è chiaro se la penalità varrà per tutto il nucleo familiare e cosa significa che il malus scatta per incidenti con veicoli di diversa tipologia.

Non che sia eccessivamente interessato a questa RC Auto Familiare, visto che in famiglia ho solo io la patente e possediamo una sola auto, con cui sono in classe 1. Ma con la RC Familiare posso accedere alla classe 1 anche per il mio scooter?

Cosa ne pensate? approfitterete di questa nuova disposizione per l’assicurazione auto?

Cosa ne pensi ?

Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.