Rapporto Riparazioni 2019 – quali guasti auto sono stati riparati nel 2018

Sostituzione della frizione, tagliando, Kit di distribuzione rimangono gli interventi più richiesti alle officine nel corso del 2018, secondo il Rapporto Riparazioni 2019, Comunicato stampa n. 1 | 10 gennaio 2019 di  RiparAutOnline.com che gentilmente mi è stato inviato via email e che penso vi possa interessare.

RiparAutOnline, il primo portale in Italia che permette agli utenti di richiedere online preventivi per la manutenzione ordinaria e straordinaria del proprio veicolo, mettendo a confronto i prezzi di oltre 5.500 officine e carrozzerie convenzionate con il servizio, garantendo un grosso risparmio in termini di tempo, carburante e quindi emissioni nocive nell’atmosfera. Oltre 2,5 milioni i contatti unici registrati negli ultimi 5 anni.

RiparAutOnline è una start up incubata presso l’incubatore I3P del Politecnico di Torino.

RiparAutOnline.com pubblica il consueto Rapporto Riparazioni 2019, elaborato sulle richieste effettuate sul portale nel corso del 2018. Il sito rivela quali sono gli interventi più richiesti alle officine tracciando un quadro sui prezzi e sui risparmi ottenuti attraverso il servizio.

Con i suoi oltre 2,5 milioni di contatti unici registrati negli ultimi 5 anni, RiparAutOnline ha consentito di tracciare un quadro statisticamente rilevante dello ‘stato di salute’ dei veicoli circolanti in Italia, sugli interventi più richiesti agli autoriparatori e sui prezzi praticati da meccanici e carrozzieri, nonché di evidenziare i risparmi ottenuti attraverso il servizio online.

Interventi più richiesti: al primo posto il rifacimento della frizione

L’analisi fa emergere che l’età media dei veicoli su cui è stato richiesto un preventivo è, nel 2018, di 10,8 anni. Il numero più alto di richieste proviene dai veicoli che sono stati immatricolati nel 2008, corrispondente a 11 anni di età ad oggi.

Età dei veicoli in riparazione nel 2018

Tra le categorie di intervento richieste, al primo posto si confermano quelli di tipo meccanico, scelti dal 60,2% di utenti, in crescita rispetto al 2017 (55,2%) e al 2016 (52,9%). Al secondo posto, anche quest’anno, gli interventi per tagliando con il 18,1%, in calo rispetto al 22,6% del 2017 e al 22,7% delle richieste effettuate nel 2016, ma in netto aumento rispetto al 2015 (7,18%). Si confermano al terzo posto gli interventi sulla carrozzeria con il 10,9%, in leggero aumento rispetto il 9% del 2017, ma in calo rispetto gli anni precedenti (12% nel 2016 e 19% nel 2015). Le richieste per elettrauto sono il 2,2%, sostanzialmente stabili negli anni, come anche le riparazioni vetri e cristalli, al 3,3 e il dato sulle installazioni di impianti GPL e metano, che negli ultimi 3 anni è oscillato tra il 3,3% e il 2,3%, in leggero calo quest’anno.

dettaglio servizi di riparazione auto nel 2018

Per quanto riguarda invece i servizi nel dettaglio, sul podio delle richieste nel 2018 troviamo al primo posto il rifacimento della frizione, che passando dal 14,9% del 2017 al 23,5% del 2018 scalza dal primo gradino il tagliando che passa dal 22,6% del 2017 al 18,1% del 2018. La sostituzione del kit distribuzione (cinghia di distribuzione, cuscinetti, tenditore e pompa dell’acqua) passa dal 20,5%% dell’anno precedente al 16,5% rimanendo sul terzo gradino della nostra classifica. I preventivi, emerge dai dati della piattaforma, vengono richiesti in particolare nei primi mesi dell’anno: Gennaio (11,35%), Marzo (12,14%), Aprile (10,89%), maggio (11,14%), confermando in gran parte il trend dell’anno precedente, ma in contrasto con quello 2016, che vedeva Luglio (9,9%), Settembre (9,2%), Novembre (9,5%), come mesi preferiti per effettuare le manutenzioni ai propri veicoli.

Utenti RiparAutOnline: cresce la fascia di utilizzatori anziana, ma le donne rimangono le più giovani

Ma chi sono gli utenti che si sono rivolti alle officine nel 2018? L’analisi dei dati di RiparAutOnline mostra che il 78,36% degli utilizzatori è di sesso maschile e il restante 21,64% di sesso femminile, numeri che ricalcano quasi perfettamente quelli del 2017, quando gli utenti maschili rappresentavano il 79,04%. Per quanto riguarda le fasce d’età, il 29,05% degli utenti ha un’età compresa tra i 35 e i 44 anni che, in linea con il 2017, rappresenta la fascia di età con la percentuale più alta. Gli utenti compresi nella fascia di età 45-54 anni (il 22,51% nel 2018) superano per la prima volta gli utenti nella fascia di età 25-34 anni (fermi al 22,02% nel 2018). Si confermano invece al terzo e quarto posto in termini di utilizzo del portale, le fasce di età tra i 55 e i 64 anni (13,14% del 2018 contro il 11,88% del 2017) e tra i 18 e i 24 anni (7,06% nel 2018 contro 8,90% nel 2017). La fascia di utenti meno numerosa si conferma quella degli over 65 che però registra una lenta ma costante crescita: 4,49% del 2015, 4,74% del 2016, 5,43% del 2017, 6,22% del 2018.

Si conferma la tendenza riscontrata gli anni precedenti, secondo la quale mentre tra le donne la fascia che più utilizza RiparAutOnline è quella di età compresa tra i 25 e i 34 anni (26,59%), l’età sale per il sesso maschile: il portale è usato soprattutto da uomini tra i 35 e i 44 anni (29,86%).

Cresce il numero di accessi da smartphone: il 59,49% degli utenti accede a RiparAutOnline da smartphone (54,15%) e tablet (5,34%), mentre il restante 43,12% lo fa da desktop. Un trend che conferma l’utilizzo preponderante di tecnologie mobile.

I dettagli del Rapporto Riparazioni 2019 sono pubblicati sul sito RiparAutOnline https://www.riparautonline.com/rapporto-riparazioni-2019.html

Cosa ne pensi ?

Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.