strumentazione aria senza luci

Ormai dopo quasi cinque anni di disamina della Renault Clio penso di aver analizzato insieme a voi ogni singolo componente dell’auto ed infatti i nuovi articoli adesso sono un po’ meno frequenti e spesso non parlano direttamente della Clio ma del mondo dei motori in generale .

Visto che gli anni ed i chilometri sono tanti, i nuovi articoli che riguardano direttamente la Renault Clio sono ispirati ai piccoli inconvenienti, rotture e usura dell’auto che, purtroppo, irrimediabilmente  capitano .

Ieri sera ad esempio è nato il problema dell’illuminazione degli strumenti che regolano il flusso d’aria, il riscaldamento, la velocità della ventola . (questa parte dell’auto ad esempio era descritta in questo articolo)

Era notte ed era freddo, avevo il riscaldamento acceso, e  ruotando la manopola per dirigere l’aria dal parabrezza ai piedi, tutta quella parte della console si è spenta. Continue reading

bocchettone aria laterale Clio

La cosa più evidente da dire sui bocchettoni dell’aria sulla nuova clio è che rispettano perfettamente l’idea del cruscotto con le loro linee tondeggianti.

I bocchettoni laterali sono proprio tondi, evidenziati dalla rifinitura color argento, che diventano una goccia presi d’insieme con la pallina che comanda l’apertura/chiusura dell’aria .
Mi sembrano ben rifiniti e integrati nel cruscotto .

Come si vede anche nella foto c’è uno sbocco laterale, leggermente più in alto, con direzione del getto fisso verso il finestrino. Non so quanta superficie del finestrino riesca a coprire, ma apprezzo che ci sia.

La griglia del bocchettone ha la solita regolazione alto/basso destra/sinistra a mezzo di una piccola levetta centrale.
La pallina che regola l’afflusso d’aria è decorata con delle linee a scalare ad indicare quanto sia aperto il getto d’aria.

Continue reading

quadro strumenti clio

Questo è il quadro strumenti della Nuova Clio .

Il disegno complessivo è tondeggiante, in armonia con il resto del cruscotto piuttosto ampio di curve .  Sopra il quadro una pensilina ovoidale provvede ad ombreggiarlo.

A sinistra troviamo il cerchio del  contagiri che contiene anche l’indicatore della temperatura, le spie delle luci e la freccia a sinistra .

A destra, in simmetria, troviamo il tachimetro con evidenziate attraverso la presenza e la grandezza dei numeri i limiti di velocità più comuni : 50, 90 e 130 km/orari .

Nello stesso cerchio del tachimetro c’è spazio per l’indicatore del carburante (benzina o diesel, ma non per il GPL), la spia controllo motore e freno a mano tirato.

Fin qui direi una strumentazione del tutto normale .

Continue reading