kit riparazione parabrezza

Circa una settimana fa viaggiavo su una strada provinciale a circa 110 km all’ora. Ho sentito un colpo secco, caratteristico e facilmente individuabile: ho subito cercato il punto in cui il parabrezza è stato colpito da un sassolino, scagliato dall’auto che mi camminava davanti.

Tante volte ho cercato danni che poi non c’erano; questa volta, per la prima volta, il sasso mi ha forato il parabrezza.

Per fortuna solo la parte esterna, un forellino e tante crepe  per una superficie non maggiore di una moneta da due centesimi. La parte interiore del parabrezza è rimasta integra.

Quando mi sono fermato ho constatato che il parabrezza, in posizione centrale e bassa, fuori dalla visione di guida, presentava al tatto un forellino grande come la capocchia di uno spillo. Internamente, nel primo strato, però da quel forellino partiva un raggio di piccole crepe.  Un forellino che andava sigillato per impedire che si ingrandisse fino a compromettere il tergicristallo.

dimensioni foro parabrezza

Mi sono informato via google per i vari servizi di riparazione parabrezza (carglass e simili) ed il costo per questi interventi va dagli 80 ai 100 euro, salvo imprevisti. Mi sembra tanto e comunque non ci sono questi servizi dalle mie parti, mi sarei dovuto spostare.

Sempre con google ho verificato l’esistenza di kit fai da te per la riparazione del parabrezza, abbastanza semplici da usare, efficaci per fori di dimensioni ridotte come nel mio caso.  I kit sono essenzialmente di due tipi, facilmente reperibili su Amazon o eBay.  Non li ho trovati dall’autoricambi e dal ferramenta. Continue reading

sensori di parcheggio

Ero quasi pronto per farmi il mio personale regalo di Natale, poi non ho avuto tempo e non mi sono ben deciso su quale modello scegliere e per adesso ho rimandato.  Forse la Befana mi porterà nella calza il mio regalo .

Quello che avevo scelto erano dei sensori di parcheggio per la mia Clio, che naturalmente non ha in dotazione di serie questo strumento .

Sinceramente non lo ritengo un accessorio indispensabile, forse neanche utile. Parcheggio benissimo alla vecchia maniera, braccio destro che abbraccia il sedile passeggero, busto girato indietro e retromarcia a vista.

Però l’idea di un accessorio tecnologico mi piace, sono piuttosto sensibile ai gadget elettronici .  Ma la cosa che quasi mi ha convinto è il prezzo: girando su eBay ho visto che i sensori di parcheggio costano mediamente intorno dai 20 ai 40 euro, più le spese di spedizione e sinceramente pensavo costassero di più. Continue reading

faston

Un piccolo aggiornamento sulla situazione del mio finestrino lato guida che ultimamente ha mostrato questi due difetti:

– si alza da solo, a piccoli scatti

oppure

– si blocca, fino a quando non do un pugno allo sportello

Controllare le connessioni elettriche del pulsante dell’alzacristalli non ha portato a nulla.

Il problema è sicuramente di collegamento elettrico. Se non è dal lato del pulsante allora è dal lato del motorino che si occupa di far alzare ed abbassare il finestrino su impulso elettrico, se non il motorino stesso, ma sono portato ad escluderlo.

Comunque, anche se ormai mi appare chiaro che non potrò risolvere da solo il problema, ma prima o poi dovrò recarmi da un elettrauto, ho voluto provare a capire perlomeno dove si trovi questo motorino.

Ho provato quindi a togliere il pannello dello sportello. Continue reading

connettore alzacristalli clio

pulsantiera alzacristalli smontata

Nell’ultimo articolo vi ho raccontato come il finestrino anteriore lato guida si alza da solo a piccoli scatti, fino a chiudersi.

Prima di portare la Clio dall’elettrauto (un po’ non ho voglia adesso di spendere e di lasciare l’auto ed inoltre non saprei da chi portarla dalle mie parti) ho provato a vedere se da solo riesco a trovare la causa del problema.

Quasi sicuramente un contatto elettrico.

Il fenomeno si ripete senza alcuna regolarità. Il finestrino può fare due scatti di seguito verso l’altro oppure stare decine di minuti fermo.

Un contatto elettrico stabile farebbe salire il finestrino in un movimento continuo, come se premessi io il pulsante.

Comunque il mio primo indiziato è stato il blocco dei pulsanti dell’alzacristalli elettrico, ed ho provato a smontarlo. Continue reading

sportello Nuova Clio esterno

particolare sportello clio interno con portaoggetti

I finestrini elettrici sono una gran bella comodità.

Una leggera pressione sul tasto ed il finestrino sale o scende fino alla posizione desiderata.

In alcuni modelli, tra cui la mia Clio Dynamique 1.2 GPL del 2010, una pressione più decisa porta il finestrino ad aprirsi o chiudersi completamente, senza bisogno di restare con il dito sul pulsante. Sulla Clio questa funzione c’è solo per il lato guidatore, non lato passeggero.

Funzioni ormai standard, non so neanche se sono ancora in vendita macchine con la classica manovella per alzare ed abbassare i vetri.

Come tutte le parti in movimento, gli alzacristalli elettrici, sono soggette ad usura. Quando decisi di cambiare la mia vecchia auto, uno dei problemi era proprio il finestrino che non si muoveva più, ne a salire ne a scendere. Il cavo d’acciaio che veniva avvolto dal motorino si era intrecciato bloccando tutto.

Adesso purtroppo con la Clio ho il problema opposto. Ossia il finestrino si muove, anche quando non premo il pulsante. Continue reading

retronebbia Clio destro

Come anticipato negli scorsi articoli:

– tanti mesi fa ho rotto in manovra per parcheggiare il retronebbia sinistro, lato guida. Rotto la plastica del fanale, la lampadina funzionava regolarmente

– entro la fine del mese devo fare la prima revisione dopo 4 anni dall’immatricolazione

– il retronebbia è adesso obbligatorio sulle auto di nuova costruzione (non lo era fino a qualche anno fa), quindi per passare la revisione devo sostituire il faro, anche se non ho mai occasione di accendere il retronebbia.

retronebbia Clio rotto

Ho optato per una riparazione faidate che si è rivelata semplicissima e poco dispendiosa. Continue reading

ACI ricorda la revisioneIl motivo della nascita di questo sito, la mia clio dynamique 1.2 GPL, è stata immatricolata il 22 marzo 2010 .
Questo significa che sono passati 4 anni dall’immatricolazione e quindi questo mese devo provvedere alla prima revisione dell’auto.

Infatti per le auto la prima revisione si fa a quattro anni dall’immatricolazione, entro la fine del mese, e successivamente ogni due anni. Ho quindi tempo fino al 31/03/2014 .

La revisione, ad opera della motorizzazione civile od officine attrezzate ed autorizzate, accerta che l’auto risponda alle condizioni di sicurezza per la circolazione e che il veicolo rientri nei limiti di silenziosità e di emissioni inquinanti previsti dalla normativa.

Continue reading

pulizia della vaschetta del motorino lavavetri

Io ci ho provato a pulire la vaschetta sotto il parabrezza, in modo da evitare i problemi che Antonio ci segnala sul forum, ma non ci sono riuscito.

Facciamo un passo indietro. Questo è il messaggio a cui mi riferisco:

Salve a tutti.

Volevo segnalare un problema serio che mi è capitato.

Ho una clio 3 e la settimana scorsa il tergicristalli anteriore si è improvvisamente bloccato.

Da un verifica è emerso che la vaschetta sottostante il parabrezza anteriore era allagata e il motorino in essa collocato sommerso e quindi bruciato.

La causa è stata l’otturazione dei due scoli della vaschetta dovuta a sporcizia e residui di foglie e piante che sono penetrate anche attraverso la griglia superiore di protezione.

Per evitare tale inconveniente e per risparmiare circa 300 euro, che è il costo del motorino nuovo, vi invito a pulire periodicamente gli scoli di cui sopra.

Basta smontare la griglia e infilare una molla da elettricisti nei tubicini di scolo dx e sx.

Saluti.

Antonio.

Intanto ringrazio Antonio per la segnalazione.
Avevo già dato un’occhiata veloce, ma questa mattina ho provato a pulire sul serio questo scolo. Continue reading