Il produttore giapponese di pneumatici Toyo Tire continua la propria campagna di espansione sui mercati europei e su quello italiano in particolare, che nel corso dell’anno ha visto anche la comparsa del brand negli stadi di calcio italiani. Ecco alcuni motivi per valutare le proposte di questa società come possibili spunti per chi deve cambiare gomme alla sua Renault Clio.

Toyo Tire punta all’Europa, con forza sempre maggiore: l’ultima notizia che arriva dal quartier generale della società giapponese, infatti, conferma che la politica di espansione del brand – che si è fatto conoscere negli ultimi anni anche sul mercato italiano, anche attraverso sponsorizzazioni calcistiche e tabelloni promozionali negli stadi del Belpaese – sta virando alla conquista degli automobilisti europei.

Aumentare la presenza in Europa

Secondo le indiscrezioni l’azienda mira in alto, e nei prossimi mesi dovrebbe iniziare la costruzione della sua prima fabbrica di pneumatici in Europa, per la precisione in Germania, che dovrebbe avviare la produzione già entro il 2020. Una scelta che potrebbe incrementare il potenziale di Toyo Tire Europe, che già riesce a vendere più di cinque milioni di pneumatici all’anno sui vari mercati del Vecchio Continente, di cui 600 mila soltanto in Germania (cifra doppia rispetto a quella commercializzata solo dieci anni fa).

Le gomme Toyo conquistano gli italiani

A conquistare gli automobilisti sono le caratteristiche di queste gomme, che si rivelano adatte all’utilizzo su strada e in ogni condizione climatica, ma anche (e forse soprattutto) l’ottimo rapporto tra qualità e prezzo: come si vede nella pagina di Euroimport Pneumatici dedicata a questo produttore, la linea di pneumatici Toyo è messa in vendita a costi concorrenziali e decisamente interessanti, anche per chi guida una Renault Clio.

Una scelta ampia

Come ben sanno i possessori di questa vettura (e i lettori del nostro sito), l’ultima gamma della casa francese ha previsto una doppia possibilità sul versante gomme, con cerchi dal radiale di 15 o 16 e un’altezza del copertone compresa tra i 185 e i 195 centimetri; dimensioni piuttosto standard, che quindi consentono di poter scegliere in un ampio ventaglio di modelli targati Toyo, come i Proxes, i NanoEnergy o gli Open Country.

Soluzioni anche per la Clio

New Renault CLIO

In chiave futura, invece, il nome da segnare in agenda sono i Toyo Proxes Sport, nuovissime gomme progettate per rispondere alle esigenze di guida di supercar, granturismo e berline di alta fascia: si tratta di particolari pneumatici UHP che garantiscono prestazioni di altissimo livello sia dal punto di vista delle prestazioni che della sicurezza. Parliamo di modelli forse “eccessivi” per una Clio, più a suo agio tra le frenate degli incroci cittadini che in rettilinei aperti in cui sfrecciare a tutta velocità, ma è sempre opportuno guardare con attenzione e curiosità alle tendenze del mercato.

I nuovi sviluppi

Gli ultimi nati in casa Toyo si caratterizzano per codici di velocità W e Y (omologati rispettivamente fino a 270 km/h e fino a 300 km/h) e riescono a garantire un comportamento sempre sicuro e affidabile alla vettura, anche in condizioni di alta velocità con masse spesso considerevoli, grazie anche allo sviluppo di mescole sofisticate e di battistrada dal design che concilia alte prestazioni ed estetica attraente.

La gamma UHP

Il “segreto” di questo prodotto è la Nano Balance Technology, speciale invenzione che ha consentito di sviluppare una mescola completamente nuova, definita a livello molecolare, che da un lato permette aderenza estrema sia su fondi asciutti che su strade bagnate, e che dall’altro lato non compromette la resa chilometrica. Accanto a questo, poi, si segnalano l’avanzata tecnologia costruttiva e il battistrada dal disegno simmetrico, che invece rendono possibile la precisione in curva e una guida sicura e confortevole.

Cosa ne pensi ?