L’Advertising Standards Authority, una sorta di controllore del buon costume pubblicitario in inghilterra, ha bloccato lo spot della Renault Clio che potete vedere qua sopra, che adesso non è più visibile in tv ma solo in internet .

L’ASA è stata allertata da una sola denuncia, ma tanto è bastato a bloccare lo spot televisivo, ritenuto sessista dopo aver respinto la tesi della casa francese che ha dichiarato che si tratta solo di una parodia di una scena di cabaret in stile Moulin Rouge  tipicamente francese.

Anche se è stato visto 3,5milioni di volte su YouTube e ha ricevuto un solo reclamo lo spot è stato ritenuto ‘sessualmente provocante’ e quindi inadatto al pubblico televisivo.

La pubblicità, piuttosto lunga per le nostre abitudini,  mostra un cliente e un venditore in un giro di prova con una Renault Clio. Quando si fermano ad un incrocio il conducente viene invitato a premere un pulsante sul cruscotto con scritto Va Va Voom.

(La Renault tra l’altro si è tutelata dichiarando che attualmente il bottone Va Va Voom non è tra le opzioni di vendita)

A questo, un fondale della Torre Eiffel si abbassa e una scena di strada parigina prende vita , con musica e balli.

Poi sul finale la scena incriminata:  un gruppo di ballerine di burlesque si esibisce davanti alla vettura, con qualche effetto zoom sui primi piani dei corpi poco vestiti.

Da notare che uno spot simile con una guidatrice femminile e l’esibizione di un gruppo maschile a torso nudo, che è stato visto quasi un milione di volte, ma non ha ricevuto lamentele,  può essere mandato tranquillamente in onda.

Renault ha negato che l’annuncio  sia ‘sessista’, ma ha detto di rispettare la decisione dell’autorità e che avrebbe modificato le scene incriminate.(credo che la versione che vedete sia già ripulita). L’ASA ha osservato invece che la lunghezza della scena in questione, con il cambiamento nella musica e l’uso di movimenti corporei lenti, aveva un tono differente al resto dell’annuncio. con seno e fondoschiena delle donne  individuati come oggetti sessuali.

Non è la prima volta che Renault riceve denunce e censure per le sue pubblicità, e probabilmente non è del tutto innocente ma sa che uno spot censurato alla fine ha molta più visibilità sul web. Una campagna 2003 per l’auto Megane è stato vietata dopo aver ricevuto 139 denunce.

Il modello nello spot è una New Clio Dynamique Medianav dCi 90 Stop & Start con cerchi in lega 17″ Desire 


2 thoughts on “Lo spot Renault Clio censurato in inghilterra

  1. Ciao a tutti,
    questo spot è divertentissimo!!!!
    Poco ironici i nostri inglesi.
    🙂

Cosa ne pensi ?