anabbagliante bruciato

Questa settimana mi si è bruciata la prima lampadina della Clio (acquistata nel marzo del 2010).

Per la precisione si è bruciato l’anabbagliante destro.

Viaggiando di sera, ma non di notte, non al buoio completo, non ho realizzato subito che mi mancava una lampadina . Ho notato una differenza, ma non ho realizzato subito, segno che l’unico anabbagliante rimasto mi garantiva comunque una buona luce.

Avendo letto da chi ci è già passato che non è semplicissimo cambiare la lampadina da soli, qualcuno mi ricordo chiese come si doveva smontare il pezzo, ho preferito andare direttamente dal meccanico Renault.

La sostituzione è stata laboriosa, ma non serve smontare nessun pezzo.

Il meccanico, che evidentemente sa dove mettere le mani, con un po’ di contorsionismo ha infilato la mano nell’angolo del cofano, ha cercato un po a tastoni la lampadina e l’ha svitata.

A detta sua non è facile e se non si sa bene il percorso da seguire con la mano si rischia anche di fare danni.

Per rimettere la lampadina stessi esercizi di contorsionismo, ma non mi è ssembrata una cosa impossibile da fare anche da soli.

In tutto ci avrà impiegato 5 minuti di lavoro effettivo.

Costo del cambio lampadina 15 euro in tutto !  Mi è sembrato eccessivo.  Una lampadina se non sbaglio costerà meno di 7 euro. Contando che sono un cliente che va regolamermente a fare un controllo completo dell’auto almeno una volta all’anno poteva trattarmi meglio.




shop-ricambiauto.it

12 thoughts on “Sostituzione dell’anabbagliante

  1. Ho sempre fatto da solo il cambio delle lampadine, e poi io non sono uno bravo.
    Ne cambiato 3 fin’ora di anabbaglianti, il primo dopo 2 anni poi altre due nel giro di 6 mesi.
    E’ meglio se le compri da solo quando le trovi in offerta tanto ti servono e prova a cambiare da solo, c’è da rispetare solo il verso della lampadina quando si monta ma tutto sommato non è molto difficile.

  2. io ho da poco sostituito il primo anabbagliante bruciato (a circa 30000 km). Non è stato difficile sostituire la lampadina. Ho faticato più che altro a mirare i contatti con lo spinotto, perchè non si riesce a guardare in quello spazio angusto in cui si sta manovrando.
    Totale: poco più di 7 euro per una lampadina Bosch

  3. Con un po’ di manualità è facilissimo… Io c’ho montato un kit xeno…. Non essendo un grande esperto me la sono cavata benissimo… L’importante è seguire il verso dell’attacco della lampada poi va da solo!

  4. ho cambiato la lampadina h 7 anabbagliante lato conducente,togli il coperchio della batteria,cosi’ hai piu’ spazio per le mani, poi togli il tappo in plastica a pressione, poi togli lo spinotto ricordando la posizione dei fili per quando dovrai rinserirlo. la lampadina e a pressione quando la tiri fuori estraila lentamente cosi’ ti ricordi il verso per quando dovrai rinserila. prendi la lampadina nuova facendo attenzione a non toccare il vetro,inseriscila a pressione nel faro, poi attacca lo spinotto,lo spinotto funge anche da fermo.

  5. Visto che adesso mi si è bruciato anche l’abbagliante lato guida, confortato dai vostri commenti avevo deciso di cambiarlo da solo.
    Prima di comprare la lampadina ho dato un’occhiata al lavoro da fare, a come raggiungere la lampadina e spazio di lavoro.
    .
    Dopo questa verifica ho deciso che andrò nuovamente al concessionario.
    Troppo poco spazio di lavoro e visibilità nulla per me .

  6. Certo che chi l’ha progettata doveva essere proprio un menomato.

  7. …. sempre più sudditi, sempre più schiavi!
    Costretti a passare per officine/concessionari per fare fumo che l’economia gira
    e rubare sempre dalle tasche dei cittadini.
    Io volevo cambiarlo da sola per una questione di principio (cos’ha in più un meccanico
    spesso pre-alfabeta ….) ma letti un po’ di commenti in giro nel web credo sarò costretta
    a passare per le “forche caudine”. Cmq proverò ancora a cercare se trovo qualcuno
    che lo spiega bene.

    p.s.: il prossimo step sarà dotare le macchine di un dispositivo che possono usare solo
    i concessionari della tal marca costringendoti a fare tutte le manutenzioni da loro :-/

    (… e avanti ad angolo retto!)

  8. Devo darti ragione Elena e disilluderti. Il secondo step è già arrivato . Esistono dei pezzi che si possono smontare e montare solo con una chiave fatta a posta, non disponibile in vendita per noi comuni mortali .

    Per quanto riguarda l’anabbagliante, puoi sempre provare . Prova a svitare la lampadina, se ci riesci la compri nuova e la cambi, cercando di ricordarti l’angolazione con cui l’hai raggiunta .

    Se non ci riesci sei sempre in tempo ad andare dal meccanico, anche senza una lampadina.

  9. gli utensili non in vendita si costruiscono lo fanno anche certe scimmie.e’ la necessita’ a farci spremere le meningi o qualche soldo in tasca a non farlo.niente schiavitu’ ma vera necessita’ e voglia di fare.

  10. oggi ho cambiato per la prima volta da solo l’anabbagliante sinistro.

    Costo dell’operazione: 6 euro per la lampadina H7, mezz’ora di tempo per capire come si rimontasse la lampadina nuova, qualche graffio alle mani.

    Da notare che:
    1- i fili sono cortissimi è si è costretti a lavorare con la mano in uno spazio angusto
    2- la lampadina si incastra a pressione, senza nessuna rotazione
    3- per mettere la lampadina nuova prima si mette la lampadina nel connettore e poi si cerca di incastrare il tutto nell’alloggiamento.

    Ci ho messo molto a capire come fare, ho anche tentato di mettere prima la lampadina e poi alla cieca di infilare il connettore nei piedini.

    Alla fine trovato il gesto giusto, la posizione giusta, l’angolo giusto, il colpo di fortuna giusto sono riuscito a cambiare la lampadina.

    Sicuramente anche la prossima volta farò da me, e forte dell’esperienza farò molto prima.

Cosa ne pensi ?