prodotti xdurare
Come forse avrete capito da tante mie foto non sono un maniaco della pulizia dell’abitacolo, anzi ammetto colpevolmente di trascurarla anche troppo.

Non sono orgoglioso di questo fatto perchè reputo la pulizia sempre una buona cosa, perchè ho speso soldi per acquistare l’auto ed è giusto che la  mantenga bene il più a lungo possibile, perchè poi quando devo ospitare qualcuno in auto e la trovano polverosa provo vergogna.

Fatto sta che la pulisco solo raramente, principalmente per mancanza di tempo ed un po’ di pigrizia.

Comunque domenica scorsa ho dato una bella pulita al cruscotto, ma non essendo organizzato per tale operazione ho utilizzato i prodotti di casa: uno sgrassatore multiuso e del panno-carta.

La polvere è venuta via, l’auto aveva un aspetto più decoroso, ma ad un occhiata più attenta si vedevano ancora le magagne.
prima della pulizia

Purtroppo non sono riuscito a fare delle foto che evidenziassero questi particolari, ma il cruscotto presentava in controluce degli aloni e delle colature del multiuso che ho usato.

Nel frattempo ho ricevuto dalla ditta xdurare.com dei prodotti per la pulizia dell’abitacolo da testare, quelli nella prima foto, ed ho pensato che era giusto provarli subito.

Infatti il test sarebbe stato troppo semplice da fare sulla solita mia macchina polverosa. La differenza tra polverosa e pulita sarebbe stata troppo semplice e troppo evidente.

Invece ho voluto testare i prodotti sulla macchina quasi pulita, una settimana con poca polvere riformata, per vedere se c’è differenza tra i prodotti specifici per la pulizia dell’auto ed i normali prodotti per casa che ho sempre usato.

Il primo prodotto è il lucida cruscotti con protettivo al silicone (codice 2028) . Ho spruzzato il prodotto per zone e dopo ho passato un panno morbido, anche se nelle istruzioni è scritto che è facoltativo.

In effetti il prodotto dopo essere stato nebulizzato asciuga velocemente. Il cruscotto e tutto il quadro comandi è pulito uniformemente, non si sono formate le ‘colature’ che avevo avuto domenica scorsa.

Il profumo è indefinibile ma buono, molto somigliante a quello delle auto appena comprate, quel profumo di nuovo molto caratteristico.

Il cruscotto è opaco per costruzione, ma le parti lucide sono venute alla perfezione. Benissimo la zona dello stereo, in plastica dura, tutte le parti satinate ed in particolare il pomello del cambio ed anche la pelle del volante ha acquistato lucentezza.

Comunque il volante non è rimasto ne unto, ne scivoloso. E’ semplicemente più brillante .

Questo lavoro è stato fatto verso l’ora di pranzo. Quando questa sera ho ripreso l’auto era tutto ancora lucido come appena pulito, segno che l’effetto non è solo momentaneo.
dopo la pulizia
Il secondo prodotto per me è del tutto nuovo: l’ igenizzante per abitacoli (codice 2074) .

Non sapevo esistessero prodotti del genere ed ho perso un po’ più di tempo a leggere le istruzioni: “Elimina i cattivi odori provocati dal fumo, muffe e microrganismi da tappetini, moquette, sedili e da tutte le parti dove si accumulano batteri e muffe” .

Il prodotto è monouso. Il pulsante una volta premuto si blocca sull’erogazione e spruzza il prodotto fino ad esaurimento della bomboletta.

Si devono chiudere tutti i finestrini, accendere il motore ed azionare la ventola al massimo. Il motore credo vada tenuto acceso per dare più potenza alla ventola.

La bomboletta deve essere posizionata preferibilmente su un tappetino e per questo motivo ho anche indirizzato il flusso dell’aria verso i piedi.
igienizzatore in azione
Ho azionato l’erogatore ed ho chiuso lo sportello, come da istruzioni, comunque ho fatto in tempo a sentire il profumo che mi è sembrato identico alla bomboletta precedente.

Come vedete dalla foto scattata attraverso il finestrino la bomboletta ha nebulizzato il prodotto per circa cinque minuti e poi come da istruzioni ho lasciato girare la ventola ancora per dieci minuti, prima di aprire, chiudere la ventola e spengere il motore.

Su questo prodotto non ho particolari risultati da riferire. Io non fumo e nessuno ha mai fumato nella mia macchina e non avevo particolari cattivi odori nell’abitacolo, che per esempio possono derivare anche dai tappetini bagnati. Quindi quando sono risalito in macchina ed anche questa sera quando l’ho utilizzata di nuovo non ho sentito particolari differenze.  Ma sono sicuro che, per esempio in un auto di fumatori, il prodotto ha il suo motivo di esistere.

Certamente invece la prossima volta che pulirò il cruscotto utilizzerò ancora il ‘lucida cruscotti’, una bomboletta bella grande che mi durerà a lungo e che mi ha dato risultati migliori di un generico sgrassatore.

Cosa ne pensi ?